Selvaggio Blu Extreme

un avventura allo stato puro!

da domenica 02 a sabato 08 ottobre 2021

Seguiremo una parte del mitico trek “Selvaggio Blu” ma lo faremo a modo nostro, andando a percorrere alcune delle situazioni più avventurose ed inserendo delle varianti estremamente appaganti e uniche. Insolite corde doppie, una ferrata aerea, l’attraversamento di grotte si andranno ad aggiungere ai più tipici e caratteristici passaggi su tronco di ginepro e bivacchi sotto il cielo stellato. La stupenda costa dell’Ogliastra sarà lo sfondo di un’avventura indimenticabile!

Attività proposta in collaborazione con il collega Carlo Cosi


Breve descrizione del programma giornaliero (lasciamo ampio spazio all’immaginazione e allo stupore di vivere il momento)

primo giorno – domenica 02 ottobre 2022: ritrovo a Santa Maria Navarrese, sistemazione in B&B e Cena;

secondo giorno – lunedì 03.10: dall’hotel si parte con il fuoristrada per un transfer di circa 1 ora e mezza fino a località Margine, nel Supramonte di Baunei. Qui inizia la nostra avventura! circa 6h di cammino, pernottamento presso “Su Coile” vicino alla spiaggia.

terzo giorno – martedì 04.10: Andiamo in in direzione sud per percorrere la ferrata di Plummare che ci condurrà verso calate mozzafiato fino alla spiaggia di Biriala. 6h di cammino, notte all’aperto.

quarto giorno – mercoledì 05.10: Saliamo dalla spiaggia percorrendo lo scalone e una vecchia iscala fuste. Da qui entriamo nella successione delle calate di Bacu Padente che ci depositano sulla terrazza della Grotta del Fico. 6-7h di cammino, notte all’aperto.

quinto giorno – giovedì 06.10: una giornata tra grottoni e cenge mozzafiato che ci condurranno appena sopra Cala Mariolu; seguiamo una cengia esposta e due calate in doppia, l’ultima di quasi 60 metri ci deposita direttamente sugli scogli a pochi metri della ghiaia bianca della spiaggia. 7-8h di cammino, notte all’aperto.

sesto giorno – venerdì 07.10: siamo all’ultima tappa di Selvaggio Blu Extreme. Oggi raggiungeremo Cala Goloritzé percorrendo al contrario l’impegnativo Su Ledere ‘e Goloritzé, attrezzato da Marcello Cominetti e i ragazzi di Explorando Supramonte nel 2014. Rientro con gommone a rientra a Santa Maria Navarrese. Cena e pernottamento in hotel.

settimo giorno – sabato 08.10: colazione in hotel e scioglimento del gruppo.


difficoltà: trekking-alpinistico adatto ad escursionisti con un buon allenamento e totale assenza di vertigini. E’ richiesta una certa abitudine all’esposizione data da esperienza di vie ferrata e/o arrampicata sportiva.

accompagnamento: Guida Alpina UIAGM – IFMGA esperta dei luoghi.

gruppo: minino 5 partecipanti.


costi: La quota di partecipazione al trekking è di 1200€ con un minimo di 5 partecipanti.

comprende:
– Guida Alpina, assicurazione RC e sue spese
– organizzazione e logistica da parte dell’agenzia viaggi
– pernottamento in B&B o hotel del primo e del sesto giorno
– Trasferimento in fuoristrada all’inizio del sentiero
– Rientro in gommone di tutti i partecipanti da Cala Goloritzè a Santa Maria Navarrese;
– Cena per tutti i giorni del trekking
– Pranzo al sacco per tutti i giorni del trekking
– Colazione per tutti i giorni del trekking
– Trasferimenti nelle varie tappe degli zaini in fuoristrada e in gommone.

non comprende:
– viaggio da e per la Sardegna e trasferimento dall’aeroporto a Santa Maria Naverrese (taxi o autobus o pulmino privato)
– cena del giorno 1 e del giorno 7
– eventuali trasferimenti privati a terra
– eventuali extra in albergo
– assicurazioni facoltative
– tutto quello che non è specificato alla voce precedente.

equipaggiamento necessario:

– Zaino 40-50L
– Sacco a pelo di peso medio-leggero (temperatura comfort intorno ai 5-10 gradi)
– Materassino in poliuretano o autogonfianti
– Imbragatura, due moschettoni a ghiera a base larga, uno spezzone di corda intera da 9-9.5mm lungo 3 metri. In alternativa va bene anche un kit ferrata. Discensore per le calate
– Caschetto da arrampicata
– Lampada frontale
– Tazza, piatto, posate
– Scarpe da trekking collaudate, meglio basse (non scarpe da trail running, si distruggono). Non sono necessarie pedule da montagna (eventuali ciabatte/sandali per la sera consigliati per far respirare i piedi)
– Giacca in Gore-Tex leggera
– Piumino leggero
– Felpa in cotone o pile leggero
– 2 magliette
– Robusti pantaloni in tela e pantaloni corti
– Calze e mutande (consiglio un paio di calze al giorno)
– Costume da bagno
– Cappello, crema ed occhiali da sole
– Repellente per insetti
– Asciugamano e occorrente per toilette
– Bastoncini non indispensabili e solo se pieghevoli che entrano in zaino
– Powerbank per caricare il telefono (c’è sempre segnale la sera quando siamo in spiaggia)

Il bagaglio personale rimane al sicuro in albergo durante il trekking.